Mondo Pliem

Questa sezione del nostro sito ha il solo scopo di rispondere alle domande più generali e frequenti che ci vengono sottoposte giornalmente, ma vi ricordiamo che ogni situazione va considerata di caso in caso, e perciò vi invitiamo a contattarci per ogni eventuale dubbio voi abbiate.

FAQ

Certamente, previa verifica di un nostro tecnico che valuterà se il pavimento esistente è nelle condizioni di stabilità adatte alla sovrapposizione di un altro pavimento (di solito è sempre così, a meno che non si tratti di pavimenti molto molto instabili e "in movimento"). Una volta accertato che si può procedere alla posa, il pavimento esistente verrà semplicemente scarificato e trattato con appositi prodotti che permetteranno al collante di "aggrappare".
Il parquet non è in sè delicato, ma va concepito come un pavimento e non come un mobile, la cui funzione di calpestabilità, lo rende negli anni naturalmente soggetto a possibili graffi o scalfiture; mentre l'eventuale presenza di calore, umidità o freddo possono incidere in particolari casi sulla stabilità dimensionale dello stesso.
Pliem vi consiglia di prevedere uno zerbino all'ingresso dell'abitazione, per pulire le scarpe da eventuali sassolini e particelle abrasive e di lavare settimanalmente (o a seconda della frequenza di utilizzo) il parquet con acqua calda e detersivi neutri. E ricordate che una corretta e costante manutenzione coi prodotti appropriati, favorisce una maggiore durata!
Se l'ambiente in cui volete che sia posato il parquet è molto ampio e luminoso, potreste anche osare scegliendo essenze molto particolari come lo scurissimo Wengè o il violaceo Merbau, in questo caso Pliem vi consiglierà quella più adatta ai vostri gusti ed esigenze.
Per gli ambienti bui o di piccole dimensioni Pliem vi consiglia senza ombra di dubbio di orientare la vostra scelta su essenze chiare, come ad esempio il rovere, che oltre a dare luminosità alla stanza non creano l'effetto di riduzione dell'ambiente che darebbero essenze più scure.
Nonostante regni ancora molto scetticismo sulla posa del parquet negli ambienti cosiddetti ostili, come bagno e cucina, Pliem vi consiglia invece di utilizzarlo senza alcuna remora, in quanto i materiali e i prodotti specifici usati, vi garantiscono assoluta qualità e funzionalità. L'importante è dirottare la propria scelta verso le essenze più adatte a questi ambienti, come Teak, Iroko, Merbau, Rovere e Doussiè.
A chi volesse rivestire in legno il proprio terrazzo o balcone, consigliamo essenze come ad esempio il Teak o l'Iroko, che hanno un'elevata stabilità dimensionale e un'ottima resistenza all'umidità e agli agenti atmosferici. Per mantenere sempre in buono stato il vostro parquet da esterno, Pliem vi consiglia di utilizzare periodicamente i prodotti per la manutenzione a base oleosa.

Vuoi chiederci altro?

Richiedi un preventivo?

Richiedi un preventivo è facile e veloce